Creare un Diario Visivo.

Forse ti è già capitato di tenere un diario, ma probabilmente non hai mai pensato che, anziché raccontare le tue giornate e scrivere le tue riflessioni, puoi utilizzare colori e immagini!
Lascia che ti spieghi come funziona.

L’utilizzo del disegno e dei colori, fa parte del ventaglio di possibilità espressive di ognuno di noi, così come la musica, la danza, la scrittura, e in generale la creazione di qualcosa.
Purtroppo, la maggior parte delle persone, utilizza soprattutto la forma verbale (cioè parlare), e poco altro, per esprimersi. Così facendo, ci si priva del piacere e dei benefici di utilizzare altre forme di comunicazione.


Ci hai mai pensato?


La convinzione, alla base di questa abitudine, è quella di non saper fare.
Pensiamo di essere dei pessimi scrittori o ballerini, pensiamo di essere stonati, o di non saper disegnare…

È importante riappropriarsi del diritto di esprimere liberamente se stessi, ponendo l’attenzione sul processo creativo anziché sul risultato.

Infatti non è necessario essere artisti acclamati, per trarre beneficio dall’atto di creare.
Così ho pensato di proporti questa piccola pratica.

Il Diario Visivo

Ti occorrerà:
• un quaderno bianco, oppure un blocco da disegno
• colori (del tipo che preferisci)
• un momento tranquillo della giornata, da dedicare a te stesso

Come procedere: Siediti comodo, ma cerca di tenere la schiena dritta.
Mettiti a terra, sul divano, alla scrivania, in giardino, insomma nel posto che più ti piace e in cui non verrai disturbato.

Se vuoi, puoi mettere della musica rilassante o accendere una candela.
Coccolati.

Chiudi gli occhi e rilassanti.
Porta l’attenzione al tuo corpo, alle sensazioni.
Caldo, fresco, una leggera brezza, il tuo peso nel punto in cui sei poggiato.
Poi concentrati sul respiro. Osserva l’aria che entra ed esce, entra ed esce, entra ed esce.
Sei calmo e rilassato.
Cerca di rimanere nel qui ed ora.

Libera la mente da ogni pensiero.
Ascolta i suoni che ti circondano, l’odore dell’aria.
Rimani un po’ di tempo con te stesso, la mente sgombra, trova il tuo centro.
Bastano anche solo cinque o dieci minuti.

Quindi, con calma, apri gli occhi e prendi il quaderno e i colori (che avevi già preparato accanto a te).
Ora esprimiti liberamente.
Lasciati trasportare dal sentire, dall’intuizione.
Fai semplicemente quello che ti va, senza ragionare.
Prendi il colore che più ti ispira e inizia a tracciare linee, macchie, scarabocchia.
Non siamo in cerca di un risultato, ma solo del piacere di creare.
Non ci interessa un giudizio.
Non dobbiamo mostrare a nessuno il nostro disegno.

Quando senti di aver finito, osserva la tua creazione e, di getto, dagli un nome.
Scrivi il titolo da una parte.
Se vuoi puoi scrivere anche una frase, un pensiero.
Aggiungi anche la data.

Cerca di non giudicare, in termini estetici, ciò che hai creato. Non è quella la sua funzione. Potrebbe essere gradevole, oppure no, in ogni caso è un messaggio che è emerso dalla tua parte più profonda.

Ricorda: l’importante è il processo, non il risultato. 

Nell’immagine qui sotto, puoi vedere alcune pagine di un mio vecchio Diario Visivo. Ma il tuo potrebbe essere completamente diverso. Si tratta di qualcosa di molto personale!

Ripeti questo esercizio ogni volta che vuoi.
Sarebbe fantastico farlo tutti i giorni.
In realtà basta una mezz’ora per tutto.

A distanza di tempo, sarà una piacevole sorpresa sfogliare il tuo diario visivo!

Se ti va, fammi sapere se hai provato questa tecnica e le tue impressioni.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK